lunedì 17 giugno 2013

Museo delle cere di Londra: to go or not to go? (Video)

Il museo delle cere Madame Tussauds di Londra, attivo da più di due secoli, viene considerato una delle attrazioni della città, capace di richiamare circa 3 milioni di visitatori all’anno, nonostante l’elevato costo dei biglietti e le lunghe code presenti sia all’ingresso che all’interno del museo. Organizzato in aree tematiche, tra celebrità del mondo dello spettacolo, leader politici, star dello sport e personaggi storici, offre ai visitatori anche l’opportunità di vivere qualche brivido di paura
nella Camera degli Orrori (Chamber of Horrors) o di conoscere gli aspetti salienti della storia di Londra (Spirit of London), attraverso un circuito mobile nel taxi del tempo. Per i più piccoli, ma non solo, una proiezione in 4D di 10 minuti  con i supereroi Marvel, impegnati nel salvataggio di Londra, assicura un sano divertimento con sedili in movimento, vento impetuoso e veri spruzzi d’acqua.

Indubbiamente, tuttavia, l’aspetto più interessante resta l’esposizione delle statue di cera a grandezza naturale, soprattutto in considerazione del lungo lavoro e dell’abilità riproduttiva d’una composita equipe, capace di rendere oltremodo realistiche le sculture.

Tutto è, infatti, studiato nei minimi particolari: dalle imperfezioni nella sclera (il bianco dell’occhio) ai tratti di personalità da ricreare nella statua, dalle tonalità della pelle ai tatuaggi, se presenti, dalle vene del volto alle piccole rughe. Tutto viene misurato e valutato in proporzione, una mappatura del corpo realizzata o con il semplice ausilio di migliaia di fotografie del soggetto o direttamente sulle celebrità che si rendono disponibili per la seduta di misurazione. Ad esse non viene assicurato alcun compenso, essere scelte per fare parte della collezione di uno dei musei Madame Tussauds, presenti nelle più importanti capitali del mondo, rappresenta un gratificante riconoscimento della propria popolarità.

Durante le sedute, della durata di 1 -3 ore, una equipe, composta da due scultori e un fotografo, esegue circa 200 misurazioni e 60 - 300 foto in varie pose. Le misurazioni più imbarazzati sono naturalmente quelle nelle zone inguinali e se si tratta di un soggetto femminile anche quelle al torace. Non è infrequente che alcune star le forniscano preventivamente. Occhi, capelli, ciglia, denti, colori e tonalità della pelle vengono analizzati e confrontati con i campioni in possesso del team, mentre un addetto alle pubbliche relazioni registra eventuali richieste di “miglioramento del reale”, come il rinfoltimento delle zone calve, il potenziamento di qualche bicipite, una maggiore tonicità complessiva. La maggior parte delle richieste, infatti, sembra provenire proprio dagli uomini. In assenza del modello in carne ed ossa occorrono, invece, circa 2 settimane di ricerche su migliaia di foto disponibili del soggetto.

Completata questa fase preliminare inizia il lavoro di scultura e pittura. Tutte le parti del corpo vengono scolpite in creta per poi realizzarne un calco di gesso in cui riversare la cera. Solo per la testa necessitano circa 18 Kg di argilla e ben 5 settimane di lavoro. I capelli vengono collocati uno ad uno, fino a 10.000 su un capo, paziente lavoro di precisione per il quale occorrono altre 4 settimane. E si tratta di capelli veri, naturalmente. Attraverso il video YouTube proposto, in cui vengono mostrate le diverse fasi di lavorazione e realizzazione della scultura di Justin Bieber si può avere una idea più precisa. Un lavoro al confine tra arte e artigianato che fa comprendere l’elevato costo di realizzazione delle opere e il conseguente elevato costo dei biglietti d’ingresso (£ 30 sterline).

Gli appassionati del genere non avranno certo dubbi a sobbarcarsi una tale spesa, per i più scettici, invece, il consiglio è quello di usufruire di una delle promozioni messe a disposizione dal museo. Infatti, con l’acquisto del biglietto online, prenotando la visita con un giorno d’anticipo, si può risparmiare fino al 25% e soprattutto si può evitare la fila d’entrata, attraverso l’ingresso prioritario a cui tale opzione da diritto. Un ulteriore risparmio, fino al 50%, può essere ottenuto se si accetta di effettuare la visita dopo le 17.00, cioè circa un’ora e mezza prima della chiusura, tempo sufficiente per completare  l’intero giro.

Altre possibilità di risparmio, fino al 35% sul prezzo del biglietto, possono essere ottenute attraverso l’acquisto combinato degli ingressi presso altre attrazioni di Londra come la ruota panoramica (London Eye), il Sea Life London Aquarium o una crociera sul Tamigi.

Ulteriori informazioni possono essere reperite nel sito del museo Madame Tussauds di Londra. Il museo, situato nell’area della Citta di Westminster, in Marylebone Road (London NW1 5LR), si trova a pochi passi dalla fermata della metro di Baker Street. (Foto: Tab59/flickr.com)



Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...